La congiuntivite urbana: cos’è e i rimedi per vivere sani

 84 total views

Chi non conosce o ha sofferto di congiuntivite, quel piccolo fastidio che a volte ci impedisce di vivere sani la nostra quotidianità? Questo disturbo della membrana attorno all’occhio si scatena per via di virus o batteri che provocano bruciore e secchezza, ma negli ultimi anni sempre più esperti sono concordi nel ritenere lo smog cittadino come una delle principali cause del problema.

Com’è noto, l’aria inquinata delle grandi città contiene polveri sottili che vengono espulse nell’aria dai mezzi pubblici e dalle auto e restano sospese fino a depositarsi al suolo: sono le “celebri” PM2.5, PM5 e PM10. Oltre a provocare altri danni alla nostra salute e al nostro vivere sani, sono le responsabili della cosiddetta congiuntivite urbana, un nuovo tipo di inquinamento oculare. Le particelle di PM, infatti, hanno dimensioni e peso molecolare così ridotto da riuscire ad attaccarsi alle mucose del naso e della bocca, ma anche degli occhi mentre camminiamo per strada: ne prosciugano i liquidi e li disidratano, bloccando la circolazione dell’ossigeno. Di conseguenza il film lacrimale protettivo si sgretola lasciando l’occhio esposto a secchezza, ipersensibilità e infiammazioni. La congiuntivite urbana è molto diffusa nei bambini per due motivi: sono più bassi e quindi più vicini a terra, inoltre hanno le mucose delicate, facilmente attaccabili perché ancora in fase di sviluppo.

Come combattere la congiuntivite urbana da smog?

C’è un rimedio molto semplice, casalingo: idratare i propri occhi con una certa frequenza. Una buona abitudine può essere bagnarli con acqua tiepida prima di addormentarsi oppure applicare impacchi di camomilla. Altre soluzioni sono il classico collirio consigliato dall’oculista ai primi sintomi di bruciore localizzato, oppure indossare gli occhiali da sole quando si scende in strada, specialmente in zone particolarmente trafficate. Oltre a proteggere dal sole, le lenti fungono da barriera fisica contro le particelle di smog. Anche la lacrimazione indotta risulta benefica: possiamo farci aiutare da lacrime artificiali istillate direttamente nell’occhio, in modo da umidificare, pulire e ossigenare tutti i dotti oculari velocemente.

Soluzioni semplici, ma efficaci per curare il benessere dei nostri occhi e vivere sani ogni giorno.