Contrastare la sindrome metabolica con uno stile di vita sano

 149 total views

In Italia la sindrome metabolica interessa circa il 25% degli uomini e il 27% delle donne: numeri altissimi che equivalgono a circa 14 milioni di individui.

Non si tratta di una singola patologia ma di una situazione clinica dove diversi fattori fra loro correlati concorrono ad aumentare la possibilità di rischio di sviluppare malattie come il diabete, problemi cardiovascolari, tra cui ictus e infarto, steatosi epatica e tumori. 

Questa patologia non si manifesta con sintomi specifici, alla sua base c’è la mancanza di uno stile di vita sano e la diagnosi si basa sulla misurazione di alcuni parametri. Se coesistono almeno tre fattori di rischio alterati tra quelli riportati sotto, si può parlare di sindrome metabolica.

  • Circonferenza vita: (>102 cm uomo o >88 cm donna)
  • Pressione arteriosa: (pressione sistolica ≥ 130 mmHg e diastolica ≥ 85 mmHg)
  • Colesterolo Hdl: (<40 mg/dl uomo o 50 mg/dl donna)
  • Trigliceridemia: (>150 mg/dl)
  • Glicemia: (>110 mg/dl)

Cause e prevenzione

Le cause derivano da una combinazione di abitudini scorrette (dieta, sedentarietà, fumo, stress), oltre che da una predisposizione genetica. Per contrastare la sindrome metabolica, quindi, è fondamentale seguire uno stile di vita sano.

L’esercizio fisico regolare, anche moderato, mantiene costante la glicemia, riduce la resistenza all’insulina e i livelli di trigliceridi, alza i valori del colesterolo “buono” abbassando quelli del colesterolo “cattivo”, previene la pressione alta e favorisce la perdita di peso e la riduzione del grasso corporeo.

L’attività fisica deve essere associata ad abitudini alimentari controllate, al fine di diminuire l’assunzione di zuccheri, grassi, sodio e colesterolo. Nella dieta va inserito un consumo regolare di frutta, verdura, legumi e cereali integrali, ricchi di fibre, e vanno invece limitati gli alimenti proteici, come carni rosse, latticini, formaggi e insaccati, ad alto contenuto di grassi e colesterolo. Elementi nocivi sono anche gli zuccheri, i dolci, l’alcol e il fumo. Burro e margarina dovrebbero essere eliminati a favore dell’olio extravergine di oliva e il sale da cucina deve essere usato con parsimonia.

Una preziosa fonte di salute, inoltre, sono gli integratori alimentari. In particolare, Nova Lipid Complete, in un’unica soluzione, va a contrastare tutti gli elementi coinvolti nella sindrome metabolica. Contiene:

  • aglio nero, che contribuisce a regolare la funzionalità dell’apparato cardiovascolare e la pressione arteriosa, agisce sul metabolismo dei trigliceridi e del colesterolo; 
  • amla, che svolge un’attività antiossidante, contribuisce al metabolismo dei carboidrati e favorisce il mantenimento della corretta funzionalità epatica;
  • cromo, che contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue e al normale metabolismo dei macronutrienti.