• Home
  • diFood
  • Non solo dieta gluten-free. Trattare la celiachia anche con farmaci e integratori è possibile

Non solo dieta gluten-free. Trattare la celiachia anche con farmaci e integratori è possibile

283

In Italia ci siamo ormai abituati alla parola celiachia, quell’intolleranza, ahinoi permanente, al glutine che colpisce la mucosa intestinale e causa gravi sintomi. Basti pensare che solo nel 2016, anno dell’ultima Relazione annuale del ministero della Salute, sono stati diagnosticati 198.427 di italiani celiaci, di cui 2/3 sono donne. Molte, però, sono ancora le persone che non sanno di soffrire di questa malattia “sociale” (se ne stimano circa 408.000). Certo, ritrovarci all’improvviso ad avere a che fare con un’intolleranza di questo tipo non è facile all’inizio, ma la buona notizia è che basta seguire una dieta specifica – oggi sempre più possibile grazie alla numerosa presenza di ristoranti e punti vendita con prodotti gluten-free – e talvolta completarla eventualmente con farmaci e integratori che alleviano l’infiammazione intestinale.

Le regola “vitale” da seguire a tavola

Celiaci nasciamo o lo possiamo diventare nel tempo. Ed è una condizione che dura per sempre: in pratica si tratta di un’infiammazione dell’intestino tenue provocata da una reazione al glutine presente nella farina di frumento, nell’orzo, nella segale e nell’avena. Quando assumiamo alimenti che contengono questa proteina si scatenano principalmente una serie di sintomi (spesso vaghi) come anemia, improvviso calo di peso, diarrea, osteoporosi, irritabilità o depressione, meteorismo e tanti altri disturbi allo stomaco. L’unica e fondamentale regola da rispettare, una volta diagnosticata questa intolleranza, è seguire una dieta gluten-free per disintossicare l’organismo. Via libera quindi a riso, mais, miglio, quinoa, frutta, verdura, legumi, latticini e a tutti i tipi di carne, pesce e uova, l’importante è accertarci che privi o non contaminati dal glutine.

Farmaci e integratori per alleviare l’irritazione intestinale

Nonostante un regime alimentare molto controllato, può succedere che il nostro intestino continui ad essere infiammato e crearci disturbi. In questo caso, specifici integratori o farmaci possono fare al caso nostro, ovviamente sotto prescrizione del medico. Nell’ambito dell’integrazione, una delle principali carenze che abbiamo quando soffriamo di celiachia è quella di vitamine e sali minerali: potremmo quindi avere bisogno di integratori a base si ferro, folati e vitamine B12, D e K per evitare lo stato di malnutrizione. Per quanto riguarda i farmaci, invece, è bene sapere che vanno assunti quando l’infiammazione è proprio forte. Tra i più utilizzati troviamo quelli a base di steroidi, come prednisone, oppure l’infliximab, un anticorpo monoclonale approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento della celiachia.

 

 

Articoli correlati

SCRIVI IL TUO COMMENTO