• Home
  • diFood
  • Canapa: una fonte alternativa di proteine per sbizzarrirsi in cucina

Canapa: una fonte alternativa di proteine per sbizzarrirsi in cucina

720
Di Fabia Pellizzoni

Da oltre 12000 anni, la canapa è una pianta utilizzata dall’uomo per tantissimi usi: per la produzione di fibra, come medicamento e anche nella cosmesi. Un esempio ce lo dà la Cina che da sempre usa l’olio di canapa per curare le infiammazioni della pelle.

Oltre ai suoi numerosi impieghi, anche nell’alimentazione sta iniziando a giocare un ruolo fondamentale: i suoi semi sono infatti altamente proteici e presentano molte proprietà benefiche. Per questo motivo, oggi, i semi di canapa sono stati riscoperti e rivalutati anche in cucina, tanto da rientrare con pieno diritto nella classifica dei Super Food.

Identikit della canapa

La canapa è una pianta annuale e può essere di genere femminile o maschile in un rapporto circa al 50% (fino a quando la pianta non fiorisce non si è in grado di capire il sesso), tuttavia i semi vengono prodotti solo dai fiori della femmina. È importante sapere che i semi di canapa sono un alimento naturale e quando parliamo di canapa alimentare ci riferiamo alla canapa sativa. Questo tipo, infatti, non contiene THC (sostanza che agisce sulle funzioni psichiche) ed è tra gli alimenti con il valore nutrizionale più alto conosciuto nel mondo vegetale.

Da non sottovalutare il fatto che, ad oggi, nel mondo non esiste canapa OGM, come dichiara Asso Canapa Srl, uno dei maggiori produttori di canapa italiana.

Proprietà

Che cosa contiene un seme di canapa intero?

  • il 25% di proteine
  • il 34/ 35% gli acidi grassi polinsaturi, tra cui acido linoleico (omega 6) e acido linoleico (omega 3)
  • carboidrati
  • fibra
  • sali minerali, ferro, calcio, magnesio, potassio e fosforo
  • vitamine A, E, C, B

Grazie alla presenza di fitosteroli, i semi di canapa sono utili soprattutto nell’ostacolare l’assorbimento del colesterolo da parte dell’organismo riducendo i livelli di colesterolo cattivo LDL. Inoltre, se introdotti quotidianamente nella dieta, aumentano le difese immunitarie. Il loro grande valore nutrizionale li ha quindi portati a essere ripresi in grande considerazione non solo dagli chef, ma anche dai nutrizionisti.

I semi della canapa contengono ben 10 tipi di aminoacidi, tra cui la leucina, la lisina, la treonina, il triptofano, e sono essenziali al nostro organismo per poter produrre le proteine: la loro presenza infatti fa sì che la canapa abbia un alto contenuto proteico.

Caratteristica altrettanto importante, è la presenza di acidi grassi polinsaturi, meglio conosciuti come omega 3 e omega 6, fondamentali per il benessere del nostro corpo. L’organizzazione mondiale della sanità (OMS) da anni raccomanda l’assunzione di omega 6 e omega 3 nel rapporto da 3:1 a 5:1.

L’olio di semi di canapa, per esempio, contiene naturalmente omega 6 e omega 3 nel rapporto ottimale di 3:1.

Ecco che l’olio di canapa viene quindi utilizzato sia come integratore alimentare che come condimento in cucina.

In cucina

I semi di canapa si possono consumare crudi aggiungendoli per esempio nelle insalate, nei cereali del mattino o nei frullati.

Dai semi di canapa si può ricavare anche il fantastico latte di canapa, che è molto proteico. Per ottenerlo è sufficiente frullare semi con l’acqua in proporzione 1:1 e filtrare con un colino a maglie fitte. Il latte ottenuto si mantiene tre o quattro giorni in frigorifero.

Alcune ricette:

 

 Fiocchi di canapa

Fiocci di Canapa

Ingredienti:

  • 250 g di semi di canapa
  • 200 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone

In un frullatore, unire i semi di canapa e l’acqua. Frullare, versare tutto in un pentolino e portare a bollore. Sobbollire per 15 minuti. Aggiungere succo di limone e versare il composto ottenuto in un cestello per ricotte. Lasciare scolare per circa un’ora, chiudere ermeticamente e riporre in frigorifero.

I fiocchi ottenuti sono perfetti come ripieno per ravioli, cannelloni oppure da servire accompagnati da un’insalata fresca. Sono ottimi da gustare sbriciolati anche sopra un piatto di pasta.

 

Mangia e bevi alle more di gelso, canapa e frutti di bosco.
Raw granola per colazione

Ingredienti:

Per la base:

  • 1 cucchiaio di more di gelso fresche o essicate

Blender:

  • 2 cucchiai di semi di canapa decorticati
  • 1 bicchiere di latte di canapa
  • 1 manciata di lamponi e mirtilli

Topping:

  • 1 cucchiaio di bacche goji
  • 1/2cucchiaino di polline

In una ciotola aggiungere le more di gelso. Nel frattempo, in un frullatore mettiamo tutti gli ingredienti per i semi di canapa decorticati, il latte di canapa e i lamponi e mirtilli. Frullare a massima potenza. Versare il frullato sopra i gelsi e completare con il topping.

Fonti:

http://www.assocanapa.org/

“La dieta Smart Food” di Elena Liotta

Box biografico: FABIA PELLIZZONI

Appassionata da sempre di cucina, Fabia Pellizzoni da molti anni si è avvicinata all’arte del benessere fisico e mentale attraverso pratiche di vita sana in armonia con la natura. È cuoca e terapista alimentare vegana/macrobiotica, diplomata presso la scuola “La Sana Gola” di Milano.

Dopo aver frequentato JOIA ACCADEMY – The gourmet vegetarian school di Pietro Leemann – Fabia ha collaborato con vari enti pubblici e privati in qualità di docente per corsi di nutriterapia e di cucina vegetale, principalmente in Svizzera, dove risiede. Organizza mensilmente corsi di cucina privati e collabora con agenzie di organizzazione eventi in Italia e in Ticino. Nel 2015 è stata più volte ospite del programma televisivo Piatto Forte sul canale RSI svizzero.

Nel 2005 dà vita a “La Cucina dell’Anima” grazie alla sua amicizia con Alessandro Monti, titolare di una gastronomia biologica e cuore esecutivo e produttivo del progetto.

Sito:

http://www.lacucinadellanima.com/

 

Articoli correlati

SCRIVI IL TUO COMMENTO